Giulia Mion

 

IL CURRICULUM IN BREVE

Giulia è riconosciuta e molto apprezzata come danzatrice e insegnante professionista a livello nazionale. E’ insegnante e performer di danza del ventre e danza orientale riconosciuta dal CONI dal 2005 ed è membro del C.I.D. dal 2006.

Studia danza orientale egiziana dal 1999 e si occupa della formazione e divulgazione di questa arte dal 2000. Pur avendo studiato con molti maestri e maestre di vario stile e peculiarità, tra il classico ed il moderno egiziano, i suoi insegnanti fondamentali sono stati Silvia Ruffin, Saad Ismail, Reda Mahmoud e Maria Strova. Il suo insegnamento e la sua visione sono finalizzati all’ espressione di una femminilità “donna” profondamente consapevole, nonché alla valorizzazione completa di questa danza come disciplina artistica, teatrale e sacra. Il suo stile è definito unico ed inimitabile dalla critica, per la raffinatezza, eleganza, completezza tecnica e la capacità di incantare il pubblico. Per questo è molto apprezzata e stimata come performer, insegnante e persona ed è chiamata dalla critica: “un angelo danzante”. Nel 2003 in seguito ad un proprio percorso di guarigione ha elaborato il suo metodo personale che si chiama: DANZA DELLA DEA™, centrato sul benessere della donna tramite la danza del ventre ed altre danze meditative femminili unitamente a varie tecniche olistiche, parlandone ed attivandosi per prima in modo aperto in Italia. Una parte delle tecniche è di supporto anche agli uomini, per sanare la loro energia femminile e portare maggiore equilibrio ed elasticità a livello fisico, emozionale, mentale e spirituale. Per le coppie, per accogliere la ciclicità di entrambi ed armonizzare le energie femminili/maschili interiori. Per la nascita e la triade, per nutrire ed accogliere i nuovi bambini in amore e naturalità.

Galà Heshk Beshk 2016 Venezia

Si dedica alla danza del ventre in gravidanza dal 2001 tenendo vari gruppi di lavoro con le mamme, anche con il supporto ostetrico. Ha sempre danzato anche in gravidanza e ha avuto due bambine e un bimbo: nel 2008 Iris, nata con un parto naturale spontaneo e veloce. La piccola Luna è nata nel Luglio 2012 in casa, applicando il “Lotus Birth” (www.lotusbirth.it), con un parto veloce, poco doloroso e splendido, Teo è nato nel 2014 sempre con un parto veloce e naturale, anche lui con metodo Lotus. Ha allattato in modo naturale e vive in suo rapporto con la famiglia seguendo un ritmo ed un’equilibrio di rispetto e supporto reciproco. Crede fermamente nella danza del ventre come ottima preparazione al parto, il suo metodo è frutto di anni di lavoro con le mamme ed ostetriche, oltre la sua esperienza diretta di madre. Grata per i suoi parti senza alcuna medicalizzazione e vissuti in piena consapevolezza, respiro e fiducia, accompagna da sempre le mamme con amore e dedizione. Tra il 2011 e 2014 avvia con successo il progetto di formazione nazionale “Il ventre della Luna” insieme a Maria Lucia Moccia ed Alessandria Smania, dedicato alla danza del ventre in gravidanza, parto e post parto, all’uso di voce e corpo, alla naturalità della nascita. Nel 2016 continua a formare Operatrici del Benessere, Operatrici DanzaDea con il sostegno dell’ente C.S.E.N. nel suo metodo DANZA DELLA DEA™ , per danza del ventre pre e post parto e per il benessere femminile generale collegato all’aspetto arcaico terapeutico di questa danza. Giulia forma danzatrici ed insegnanti in tutta Italia, nel rispetto della dignità femminile e nella trasmissione della tecnica unita al contenuto.

QUALIFICHE E TITOLI

Primo campionato nazionale F.I.D.S.

Nel 2002 consegue la Laurea in Tecniche Artistiche di Teatro e Spettacolo votazione 106/110. Nel 2004 Giulia ha ottenuto il riconoscimento ufficiale di maestra in danze orientali dal CONI , è stata vice campionessa nazionale ai campionati italiani F.I.D.S nel 2004, ha fatto parte della Commissione Nazionale F.I.D.S. per la danza orientale dal 2005 al 2006. Nel 2007 e 2008 è responsabile regionale C.S.E.N. Friuli Venezia Giulia per la formazione in danza del ventre. E’ membro del C.I.D. dal 2006. Nel 2013/2015 diviene “Advanced Moon Mother” autorizzata a praticare le tecniche di supporto energetico per le donne (http://www.wombblessing.com/moonmothers.html) di Miranda Gray. Nel 2018 si certifica come insegnante di respirazione alchemica sessualità sacra con Sajeeva Hurtdado (http://www.respiracionovarica.com/respiracion-ovarica).

IL CURRICULUM NEL DETTAGLIO

Giulia Mion e Silvia Ruffin

Da bambina studia per cinque anni nuoto, in seguito ginnastica ritmica per tre anni, pratica per quattro anni la danza moderna, per tre anni il funky jazz e frequenta un corso intensivo di danza contemporanea (con Enzo Cosimi). Fin da piccola viaggia per l’Italia e l’Europa insieme alla sua famiglia e in seguito per motivi di lavoro come hostess. Frequenta i primi corsi di danza del ventre e orientale a Treviso e Mestre (Ve) a partire dal Gennaio 1999 presso l’A.R.C.I., con Silvia Ruffin, una grande artista che Giulia tutt’ora considera unica. A lei deve la forza, la passione, l’ottima preparazione tecnica e la spinta a proseguire in maniera professionale. In breve tempo intensifica lo studio partecipando a frequenti stage tenuti in particolare dai maestri Mahmoud Reda, Zaza Hassan, Mo Geddawi, Jamila Zaki. Conosce Leila Haddad, Nour (dal Marocco) e studia spesso anche con Mona Habib. Nel 2001 inizia a studiare assiduamente con il maestro egiziano-alessandrino Saad Ismail con il quale sviluppa lo studio dello stile classico e di una metodologia per l’insegnamento che mira all’acquisizione della consapevolezza del corpo come “elastico”, insieme ad un’ottima tecnica e ad un linguaggio espressivo che potenziano la danza

Maria Strova e Giulia Mion

come forma artistica sul palco. Nel 2002, all’Università “Ca’ Foscari” di Venezia, si laurea in Tecniche Artistiche di Teatro e Spettacolo (diploma di laurea) con indirizzo in Storia del Teatro e dello Spettacolo con la Dott.ssa Ida Biggi (storia della scenografia) e Stefano Tomassini (storia della danza) con votazione 106/110. Amante dei viaggi, Giulia visita il Marocco, l’Egitto, la Siria e la Giordania, avendo la possibilità, oltre di studiare ed danzare per un pubblico locale, di venire in contatto con la semplice vita familiare della gente. Nel 2004 si reca al Cairo (Egitto) per studiare con danzatrici e maestre/i di fama internazionale come Mona El Saeid, Farida Fahmy, Dina, Farouk Mustafa, Momo Kadous, Fatten Salama e Khaled Mahmoud. Si aggiorna in continuazione

Saadi Ismail e Giulia Mion

studiando con i migliori maestri sia in Italia che in Egitto. Il 24 Ottobre 2004 è vice campionessa nazionale ai Campionati Italiani F.I.D.S. CONI. Molto importante è l’incontro nel 2003 con Maria Strova, che l’ha guidata all’acquisizione di una visione della danza molto ampia e profonda, a cominciare dalle tecniche del respiro, dell’interpretazione ed interiorizzazione della danza finalizzate allo sblocco di una femminilità “donna”, che si esprime con mezzi semplici ma del tutto personali e unici. Dal 2003, attraverso il Reiki (Master USUI e I° livello Karuna) e l’approccio ad altre tecniche di auto consapevolezza, avvia un percorso di lavoro profondo su sé stessa che la aiuta ad approfondire l’aspetto benefico della danza del ventre per il femminile.

Mona Habib e Giulia Mion

Nel 2007 si avvicina allo studio dello stile americano con Amar Gamal, Sharon Kihara, approdando nel giugno 2007 allo studio del metodo Suhaila Salimpour, partecipando ad un suo stage a Milano con approfondimenti sulle tecniche muscolari. Dal 2008 ad ora: considerandosi sempre allieva, con la gioia di poter imparare sempre e per tutta la vita, intensifica i suoi studi lasciandosi ispirare da artiste/i quali Orit Maftsir, Nawal Benabdallah, Katya of Cairo, Ansuya, Tito Seif, Alaa Abo Lelah, Mohamed Shahine … e molti altri. Collabora con diverse colleghe per un comune intento ed interesse artisico, tiene seminari e spettacoli in tutta Italia. Prosegue i suoi studi sempre con attenzione alla danza orientale egiziana.

INSEGNAMENTO

Giulia Mion durante un seminario formativo

Nel 2000, su invito della sua maestra Silvia Ruffin, Giulia inizia ad insegnare a Treviso (per l’ARCI). In seguito dal 2002 Giulia inizia la sua attività didattica presso varie scuole di danza del Friuli Venezia Giulia. Nel 2001 tiene dei corsi di danza del ventre per la gravidanza presso l’Associazione “La stanza dell’Acqua” (Cison di Valmarino di Treviso). Dal 2001 tiene corsi di danza del ventre in gravidanza e preparazione al parto conducendo gruppi di mamme anche con supporto ostetrico. Nel 2002 inizia a tenere stage e seminari in tutta Italia. Nel 2003 Giulia fonda la scuola “Qamar” (Luna) a Udine, Accademia Ma-alilat fino al 2009. Nel 2004 ottiene il riconoscimento ufficiale come maestra in danze orientali dalla F.I.D.S. (C.O.N.I.), diventa tecnico e giudice di gara finché nel 2005 le viene chiesto di diventare membro della Commissione Tecnica Nazionale per le Danze Orientali. Vi rimane fino al 2006, quando decide per libera scelta di uscirne non credendo più nella danza del ventre come disciplina da competizione sportiva. Insegna e danza all’interno del Festival Nazionale Danze Orientali a Riccione dal 2006 al 2011. Nel Dicembre 2007 realizza il suo primo DVD: “Le mie danze” che esce nel Gennaio 2009. Nel Giugno 2008 insegna e danza all’interno del Festival “Dea-Dance” in Tunisia, incontro di danza e vacanza con Maria Strova, Olivia Mancino e Nursel (Croazia). Nell’Aprile 2009 esce il film documentario di Maria Strova: “Cercando Sheherazade” nel quale Giulia danza e viene intervistata. Nel 2011 elabora il progetto formativo: “il ventre della luna” insieme a Maria Lucia Moccia ed Alessandra Smania, dedicato alla maternità (danza, voce, consapevolezza nel pre e post parto). Nel 2014 esce il suo video corso per mamme in gravidanza “Cullando la vita”. Nel 2016 avvia la formazione in DANZA DELLA DEA™ accreditata C.S.E.N. in Operatore del Benessere Insegna settimanalmente a Pordenone e tiene stage in tutta Italia.

SPETTACOLO

Portogruaro spettacolo 2016

Giulia inizia ad esibirsi molto presto, solo un anno dopo l’inizio dei suoi studi di danza del ventre. Da questo momento in poi è spesso sul palcoscenico per spettacoli e partecipazioni ad eventi culturali. Danza con il gruppo di Treviso fondato da Silvia Ruffin “Raqs Sharqi group”, e spesso come solista, anche accompagnata da musicisti dal vivo (gruppo “Samar”). Importante è l’esperienza avuta nel 1999 a Padova (Teatro Verdi) per il Gran Teatro la Fenice di Venezia, dove compare come figurante e opera come aiuto coreografa per l’opera “L’italiana In Algeri” di Gioacchino Rossini. Dal 2003 al 2007 danza con il gruppo musicale “LA FRONTERA” noto per la sua opera di diffusione della musica del Mediterraneo e del Medio Oriente, di cui sarà ospite in occasione di diversi spettacoli. Dal 2001 organizza spettacoli in teatro con le allieve delle sua scuola e dal 2009 prosegue il suo cammino di artista danzando al fianco di altre professioniste Attualmente Giulia ha al suo attivo più di dieci anni di esperienza tra spettacoli teatrali e culturali e di insegnamento, grazie ai quali ha accumulato un vasto e variegato bagaglio di esperienza. Partecipa come insegnante ed ospite a numerosi eventi nazionali dedicati interamente alla Danza Orientale, alcuni, tra questi: Congresso di danze orientali di Maria Rita Gandra, NOMAD DANCE FEST di Maya Devi, La 3 giorni della Danza Orientale di Tonia Amar Al Rakisa, Convegno Danze Orientali SILK ROAD PROJECTS, HESHKBESHK di Wael Mansour e molti altri.

SACRO FEMMINILE ED ARMONIZZAZIONE FEMMINILE/MASCHILE INTERIORI

Shooting 2016 Giulia Mion

Dal 2003 conduce gruppi di donne sul tema del femminile, avvalendosi anche della collaborazione preziosa di altre donne in cammino. Il supporto alle donne, la tutela del vero potere femminile attraverso la riscoperta del corpo e della propria sacralità, il supporto all’integrazione dell’energia femminile/maschile, la tutela dell’evento nascita e della triade (mamma – papà – bambino) la valorizzazione della danza del ventre come arte sacra, arcaica, teatrale, sono i suoi obiettivi principali. La sua missione è aiutare le persone ad attivare la loro divinità interiore, saggezza, medicina innata, partendo dal corpo.

PERCORSO PERSONALE

Master Reiki Usui e 1° livello Karuna nel 2003, tecniche di verticalità nel 2006, tecniche di guarigione andine 1° livello con la sciamana Nadia Sinicco nel 2013, Advanced Moon Mother iniziata da Miranda Gray nel 2013/2015. Si avvicina al Tantrismo Shakti con Maya Devi, unica maestra in Italia, studiando e lavorando anche insieme nel 2010/2012. Nel 2015 avvia a Pordenone il progetto Tenda Rossa a Pordenone e prosegue la conduzione di gruppi a livello nazionale. Nel 2016 si avvicina alle tecniche di Respirazione Ovarica con Sajeeva Hurtado e si certifica nel 2018 come insegnante di respirazione alchemica/sessualità sacra. Prosegue i suoi studi delle pratiche per il benessere delle donne sempre in armonia col maschile. Il suo cammino di donna è pieno di momenti in cui, attraversare la paura ed il dolore, l’ha aiutata a mettersi a servizio prima di tutto della Vita, che è amore.