Per tutte quelle volte in cui ti senti sprofondare nelle tue emozioni più buie e potenti.
Per tutte quelle volte in cui la tua Lilith urla dal centro del tuo grembo, del tuo cuore, della tua bocca.
Per accendere la tua sensualità più profonda e pura…per risvegliare la potenza della tua energia sessuale e vitale.

Scegli la musica che più in assoluto ti fa vibrare l’anima.
Bendati gli occhi, spogliati di tutti i vestiti ed indossa solo il tuo profumo preferito.
Respira, respira tutto il tuo essere donna, oggi, ora, adesso.

Crea intorno a te un cerchio di tessuti…seta, lana, velluto, cotone…lascia che ti avvolgano con il loro spirito e lascia che il respiro dal tuo grembo riempia il tuo cuore, fino ad arrivare alle mani, alle dita.

Senti, vedi, sappi che tutta la tua energia sessuale vuole unirsi con le tue mani.

Esplora lo spazio intorno a te, tessuto per tessuto, toccali con il dorso, poi con il palmo, con gli spazi tra le dita…lasciali scivolare su…giù…lascia che ti raccontino del tuo tatto ancestrale ed arcaico di donna e dea incarnata.

Entra nella tua danza interiore e, respirando, lascia che ogni poro della tua pelle si riattivi in questo movimento naturale e sacro…quando ti sentirai di smettere, rallenta e un po’ la volta scegli se vuoi terminare avvolta da una stoffa o nuovamente nuda.
Ricorda, tu Sai.

Siamo molti frammenti che si incontrano in un unico punto.
Il cuore.
La musica è la loro strada.

Questo esercizio è parte del mio vissuto e lo condivido con tutto il mio cuore perché, spesso, ha trasformato la mia paura in amore. Se vuoi saperne di più, “danza” con me, con gratitudine, Giulia

 

  • tutti i diritti riservati – Giulia Mion 2018

VISUALIZZA L’ARTICOLO ANCHE QUI: https://www.naturagiusta.it/benessere/siamo-frammenti-che/